VENE VARICOSE: 4 rimedi casalinghi.

Cosa sono le vene varicose?

Vene varicose

Le vene varicose sono vene contorte, grandi e gonfie, che si formano spesso sulle gambe.

Nelle gambe perché stare molto in piedi e camminare, aumenta la pressione nelle vene della parte inferiore del corpo.

Vene varicose Valvola

Tutte le vene in superficie, possono diventare varicose, questo avviene quando le valvole difettose nelle vene creano l’inversione del flusso sanguigno (caso vena A) o il concentrarsi del sangue in un unica zona della vena.

Dagli studi effettuati si ritiene che negli Stati Uniti oltre il 23% degli adulti, cioè 1 adulto su 4 soffre di vene varicose.

Per molte persone le vene varicose sono solo un problema estetico, mentre per altre possono causare dolore alle gambe e disagio con problemi più gravi.

Le vene varicose, difficilmente hanno bisogno di trattamenti chirurgici per salute, per questo esistono vari rimedi, tra cui alcuni casalinghi.

Quali sono i sintomi?

Nella maggior parte degli adulti che presentano casi di vene varicose, non si verifica nessun dolore, ma i segni che si presentano con le vene varicose sono:

  • il colore che si intravede sottopelle è viola scuro o blu;
  • la forma che assumono le vene è attorcigliate, gonfie e sporgenti, diventando in rilievo sopra pelle assomigliando alle radici dell’edera sopra una parete o tronco di una pianta.

In alcuni casi rari, con sintomi dolorosi si può presentare:

  • prurito intorno ad alcune vene;
  • dolore alle gambe;
  • caviglie gonfie;
  • le gambe pesanti, sopratutto di notte o sforzi;
  • cambio di colore della pelle attorno alle vene schiarendosi;
  • crampi alle gambe, quando si alzano improvvisamente;
  • eczema venoso, quando la pelle si arrossa, si secca;
  • chiazze biancastre che si creano intono alle caviglie;
  • lesioni lievi intorno alle zone interessante, provocando sanguinamenti continui più del normale.

Complicazioni che si possono verificare.

Nella maggior parte dei casi non si hanno complicazioni, ma se si verificano, possono includere:

  • Tromboflebite, quando il coagulo del sangue causa un’infiammazione della vena;
  • Insufficienza venosa cronica, quando la pelle non scambia correttamente ossigeno e altre sostanze con il sangue, perché il flusso sanguigno è debole;
  • Bleeding, quando le vene molto vicine alla pelle possono esplodere, provocando sanguinamenti minori;
  • Ulcere, si creano vicino alle vene varicose delle caviglie.

Con l’insufficienza venosa cronica, si possono sviluppare eczema varicoso, lipodermatosclerosi (pelle dura e tesa) e ulcere venose.

Quale sono le cause?

Le vene che hanno valvole che funzionano correttamente, hanno il flusso sanguigno unidirezionale, mentre, le vene che tendono ad allungarsi e a diventare meno elastiche, le valvole si indeboliscono perdendo la corretta funzionalità, consentendo al sangue di fuoriuscire all’indietro, cambiando direzione creando degli accumuli nelle vene e rigonfiamenti delle stesse.

Le vene delle gambe sono quelle più soggette alle vene varicose, perché sono più lontane dal cuore e la gravità rende più difficili il ritorno del sangue ad esso.

Altre cause che possono creare le vene varicose, dovute ad una pressione che creano sull’addome sono, la gravidanza, rari casi di tumori e una costipazione.

Quali sono i fattori di rischio?

I fattori di rischio che aumentano la percentuale di avere problemi di vene varicose sono:

  • Genetica, se in famiglia hai avuto persone che hanno avuto o hanno vene varicose, sei più soggetto ad averle anche tu;
  • Sesso, le donne sono più soggette a vene varicose, perché la gravidanza, la premestruazione, menopausa o l’assunzione di pillole anticoncezionali, possono essere dei fattori che favoriscono la formazione di esse, anche perché studi hanno evidenziato che gli ormoni femminili tendono a rilassare le pareti delle vene;
  • Obesità, essere sovrappeso aumenta la pressione nelle vene sopratutto delle gambe e favorisce alle vene varicose;
  • Posizione, stare per molto tempo durante la giornata, seduti o in piedi per necessità lavorative, aumenta la possibilità di avere vene varicose;
  • Età, con l’aumento degli anni, aumenta anche la probabilità di vene varicose perché le valvole invecchiano perdendo la loro elasticità e funzionalità.

Rimedi casalinghi

I rimedi casalinghi che puoi e dovresti provare, per migliorare il dolore e prevenire il peggioramento delle tue vene varicose, sono:

  1. Perdere peso, quando si è in sovrappeso;
  2. Attività fisica;
  3. Evitare di stare in piedi o seduti per molto tempo;
  4. Alzare le gambe.

Alcuni esempi di esercizi da poter fare…

Vene varicose esercizi

Noi di prodottipersalute.it ti selezioniamo e consigliamo di aggiungere a questi rimedi naturali, Varikostan una crema con ingredienti 100% naturali.

Questa crema contro le vene varicose è efficacissima e assolutamente sicura.

Elimina i segni di infiammazioni locali, riduce il gonfiore e il dolore.

Se applicata regolarmente, ottimizza il funzionamento dei vasi sanguigni e ne accresce la tonicità, agendo come un tonico ricostituente.

Un’altra caratteristica importante di Varikostan è che elimina sintomi soggettivi, come la sensazione di “spilli o aghi”, “freddo” alle mani e ai piedi, fatica e pesantezza.


vene varicose Calze compressione

Esistono anche calze a compressione, che comprimo le gambe migliorando la circolazione.

Queste calze possono aiutare quando si ha dolore o gonfiore alle gambe, ma alcuni studi e ricerche effettuate, non confermano se le calze a compressione impediscono il peggioramento delle vene varicose o addirittura le prevengono, ma in alcuni casi rendono la pelle delle persone, secca e screpolata.

Prevenzione

Per ridurre il rischio di avere vene varicose o far in modo che aumentino, bisogna migliorare la circolazione e il tono muscolare.

I rimedi casalinghi precedentemente descritti, possono aiutare anche con la prevenzione, tra cui:

  • Non sedersi con le gambe incrociate;
  • Evitare tacchi alti e calze attillate;
  • Fare molto esercizio fisico, anche camminare spesso fa molto bene;
  • Mantenere un peso sano, mangiando alimenti ricchi di fibre e povera di sale;
  • Alzare spesso le gambe;
  • Sedersi o dormire con i piedi leggermente sollevati da un cuscino;
  • Cambiare la posizione seduta o in piedi frequentemente o se non è possibile, muovere i piedi.

Eventuale diagnosi

Una diagnosi medica, che stabilisce se hai vene varicose o no, avviene principalmente in modo visivo, il medico chiede al paziente anche di alzarsi, in modo da verificare osservando le gambe, segni di gonfiore.

Successivamente il medico per un analisi approfondita, può anche ordinare dei test diagnostici, come:

  • Ecografia a colori duplex, verifica la struttura delle vene con immagini a colori, e identifica alcuni anomalie, misurando anche la velocità sanguigna;
  • Test Doppler, è un’ecografia che verifica la direzione del flusso sanguigno nelle vene e eventuali coaguli di sangue o ostruzioni nelle vene.

Il medico generalmente pone alcune domande al paziente sui sintomi e in alcuni casi indirizzarlo a uno specialista vascolare.


Prodottipersalute.it TI SELEZIONA E CONSIGLIA DI UTILIZZARE ASSIEME AI RIMEDI CASALINGHI E DI PREVENZIONE, LA CREMA VARIKOSTAN

VUOI LIBERARTI DEFINITIVAMENTE DELLE VENE VARICOSE?
VARIKOSTAN È LA SOLUZIONE!

  • Effetto curativo per ulcere varicose
  • Ripristino del naturale flusso sanguigno
  • Riduzione del lieve gonfiore dei tessuti
  • Riduzione concreta del dolore alle gambe

Per maggiori informazioni su Varikostan


VUOI MIGLIORARE LA TUA CIRCOLAZIONE? TI CONSIGLIAMO ANCHE Leg Action

Massaggiatore elettrico per piedi e gambe

  • Sensazione di benessere a gambe e piedi
  • Stimola la circolazione sanguigna
  • Riduce stress e tensioni
  • Rilassamento muscolare
  • Intensità e velocità regolabile

Per maggiori informazioni su Leg Action


0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *